Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
logo_good_italia

Antonietta Fusco

Antonella Fusco sceglie di seguunnamed (1)ire la voce del cuore lasciando la professione di avvocato per dedicarsi alla sua passione di artigiana del feltro e di creativa della moda. Quello di produrre tessuto in feltro è un mestiere antico che risale al III sec. A.C. ma che non smette mai di stupire pur essendo lavorato interamente a mano, con processi rimasti stabili nei secoli.

Partendo dalla lana cardata o da semplici sete su cui si lavorano autentici mosaici colorati, si ottengono capi lavorati di straordinarie caratteristiche, tra cui non mancano quelli in 3D come, i cappelli o le borse in cui non c’è la benché minima cucitura a mano, ma tutta la forma è ottenuta maneggiando le lane con l’aiuto di apposite sagome e supporti.

I corsi hanno l’obiettivo di mettere in connessione formazione, creatività, produzione etica, attraverso la presentazione di contenuti sostenibili che abbracciano arte e innovazione, sottolineando l’importanza di intraprendere nuove strade per la creazione di tessuti eco-concepiti a tutto favore di pratiche umane e umanamente sostenibili.

Sono l’occasione per mettere in discussione, con gioiosa passione e lucido disincanto,  i miti e i riti del settore che con dolorosa urgenza mostra i segni di una profonda crisi, indicando la necessità di una sistematica rifondazione di principi e valori di autentica sostenibilità della produzione.
Il feltro nell’era della globalizzazione che ha inevitabilmente modificato le modalità operative della ricerca artistica, può diventare motivo per recuperare il legame con il passato, riscoprendo la sorprendente vitalità di un materiale continuamente minacciato dalle nuove tecnologie eppure sempre incline a trasformarsi per rimanere se stesso.

UNA PASSIONE CHE DIVENTA FILOSOFIA DI VITA.

Facebook

Tagged with:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *